Claudia Borioli. Tempo di Libri – Fiera dell’editoria 2018

Da pochi giorni si è conclusa la seconda edizione di Tempo di Libri che, dopo BookCity, si conferma essere il secondo evento editoriale milanese (+60% di presenze rispetto alla prima edizione 2017). Quest’anno sono state molte le novità. La più importante è senza dubbio il cambio di location, da Rho Fiera a FieraMilanoCity, il nuovo cuore…

Tondelli e la nuova narrativa italiana. Roberto Carnero alla Biblioteca Nazionale Centrale

  Cosa? Roberto Carnero, autore de Lo scrittore giovane. Pier Vittorio Tondelli e la nuova narrativa italiana, dialogherà con Elisabetta Mondello Dove? Biblioteca Nazionale Centrale, Sala Macchia, viale Castro Pretorio 105, Roma Informazioni ulteriori? Pier Vittorio Tondelli, scrittore, saggista, giornalista ha rappresentato un vero punto di svolta nella letteratura italiana. Attivo nella scena letteraria dal…

Luigi Bianco. Pirandello e d’Annunzio, un amore mascherato dall’odio

Pirandello e d’Annunzio, un amore mascherato dall’odio A Roma, in via Antonio Bosio 13b, la casa-museo di Luigi Pirandello, anche sede dell’Istituto di Studi Pirandelliani e sul Teatro Contemporaneo di cui è presidente Paolo Petroni, grazie all’ineccepibile e costante lavoro di Dina Saponaro e Lucia Torsello, è divenuta un vero punto di riferimento culturale nella…

Luigi Bianco, «Recensioni». “L’insostenibile bisogno di ammirazione” di Gustavo Pietropolli Charmet

Gustavo Pietropolli Charmet, L’insostenibile bisogno di ammirazione «In pochi anni e con un’accelerazione imprevedibile sono spariti il Patriarcato e il suo rappresentante più noto, il Padre, che è evaporato lasciando Telemaco piuttosto disorientato; lo storicismo teleologico, cioè la fiducia che la scienza e le tecnologie avrebbero migliorato la condizione umana, si è dimostrato una truffa»…

Gianluca Sanguigni. Ackroyd & Harvey, Giardini verticali declinati in una nuova forma di arte viva

Nell’arte contemporanea è difficile stabilire la netta demarcazione tra pittura, scultura, architettura e mondo quotidiano, per l’uso libero di ogni materiale e per la reinterpretazione degli oggetti. Nell’opera di Ackroyd & Harvey entrano in gioco la coltivazione e la capacità di “comandare” il colore delle piante. La loro ricerca si sviluppa nell’adottare erba e prato…